Al via il cantiere sul Secchia

La Regione annuncia intervento tra Campogalliano e Modena. Gian Carlo Muzzarelli: “Impegno mantenuto”. Paola Guerzoni: “Più sicurezza per il territorio”
 

L’avvio, annunciato dalla Regione Emilia-Romagna, del maxi-cantiere da sei milioni e 700 mila euro per la sicurezza dell’argine del Secchia tra Campogalliano e Modena viene accolto con soddisfazione dai due sindaci, Paola Guerzoni e Gian Carlo Muzzarelli, che sottolineano l’importanza dell’intervento assegnato da Aipo all’associazione temporanea di imprese Cimoter, Cementsystem, opere geotecniche di Valter srl.

“Dieci giorni fa l’assessora Gazzolo – ricorda Muzzarelli - ha fatto il punto in Provincia sugli interventi previsti per la sicurezza del nodo idraulico modenese e questo cantiere era uno degli impegni presi davanti ai sindaci, un impegno che la Regione ha mantenuto. Ora sollecitiamo una rapida partenza dei lavori”.

“Migliorerà la sicurezza del territorio – aggiunge la sindaca Guerzoni - e ciò permetterà a quelle zone di Campogalliano considerate esondabili di non essere inondate così spesso e così pesantemente come è avvenuto negli ultimi anni. Famiglie e imprenditori stanno certo imparando a diventare più resilienti, ma questi lavori sono fondamentali per offrire loro garanzie per il futuro e creare così le condizioni affinché possano continuare a costituire con la loro presenza un prezioso presidio per quelle zone”.

Leave a comment

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non consentito.

I nostri sostenitori