La Sindaca Guerzoni risponde alle critiche di Enrico Rizzi sul nuovo allevamento

La sindaca Guerzoni ha risposto alla polemica sollevata da Enrico Rizzi, attivista e candidato alle europee con la Lista Libertà, riguardo alla nascita di un nuovo allevamento. Guerzoni ha chiesto ai critici del progetto se fossero a conoscenza della destinazione precedente dell'area interessata, sottolineando che essa era già dedicata a tale attività in passato. Ha evidenziato che il nuovo allevamento rispetta tutte le normative a favore degli animali e dell'ambiente, rappresentando un importante progresso che dovrebbe essere apprezzato anche da coloro che hanno una particolare sensibilità su questi temi.

Guerzoni ha spiegato che Campogalliano sta affrontando una transizione consapevole, educando i cittadini e sottolineando che il cambiamento non può essere immediato, ma deve avvenire in modo graduale e progressivo. Ha chiarito che, sebbene l'amministrazione non sia favorevole agli allevamenti intensivi, ritiene che la transizione debba essere inclusiva per evitare che diventi un processo elitario e socialmente inaccettabile.

Il Comune di Campogalliano e l'Unione Terre d'Argine sono impegnati da tempo nel promuovere la transizione, come dimostra il nuovo strumento urbanistico adottato. Guerzoni ha concluso che le critiche teoriche sulla tutela animale e sul consumo di carne sono inutili, citando come esempio le scelte sostenibili adottate nelle mense scolastiche locali.

Ancora corriera in fumo e studenti a piedi

Un altro problema sui mezzi Seta, dopo le rotture e gli incendi di cui si è parlato la settimana scorsa, si è verificato anche nella giornata di oggi, 23 maggio. Gli studenti diretti a scuola a Carpi sono stati fatti scendere in via Cavallotti, in città, dopo che l'autobus ha iniziato a emettere fumo in modo preoccupante dal motore, che ha invaso in poco tempo l'abitacolo.

La linea 535 delle 7.10, che collega Campogalliano a Carpi, è stata costretta a fermarsi per far scendere tutti i passeggeri. Questi hanno poi raggiunto la stazione e le scuole grazie al passaggio della linea 500. Questo ennesimo inconveniente si aggiunge a una serie di disagi che stanno mettendo a dura prova la pazienza degli utenti dei mezzi pubblici, in particolare degli studenti, che ogni giorno affrontano viaggi sempre più problematici.

La situazione continua a sollevare preoccupazioni tra genitori e autorità locali, che chiedono misure urgenti per garantire la sicurezza e l'affidabilità dei trasporti pubblici. Le frequenti interruzioni e gli episodi di emergenza come quello di oggi evidenziano la necessità di un intervento immediato da parte di Seta per evitare ulteriori disagi e garantire un servizio adeguato per tutti gli utenti.

Sottoscrivi questo feed RSS

I nostri sostenitori