Coronavirus: Messaggio della Sindaca 21 Aprile

Carissimi campogallianesi, buonasera.
Eccomi per l'aggiornamento sulla situazione sanitaria e altre notizie.
I dati sanitari di oggi sono i seguenti:
- 13 persone positive al Covid19, di cui 11 a domicilio (con sintomi lievi) e 2 ricoverate all'ospedale.
- 6 persone ulteriori in isolamento (contatti stretti)
Non ci sono stati decessi; finalmente sono risultate guarite ufficialmente altre persone, e il numero totale dei guariti sale quindi a 12.
Rispetto a tanti altri comuni modenesi, a Campogalliano la situazione è un po' diversa: abbiamo avuto, finora, pochi contagi, e quindi adesso non assistiamo a un marcato calo del loro numero rispetto ai giorni precedenti. Il numero dei guariti è comunque alto, e questo è un bel dato.
Mi raccomando: nella nostra mente NON deve scattare il meccanismo “calo dei contagi = calo dell'attenzione. Il nostro impegno deve rimanere grande!
Aggiornamento sui CONTROLLI
Nell'ultima settimana: 21 agenti della nostra Polizia Locale dell'Unione Terre d'argine hanno eseguito 10 pattugliamenti, durante i quali hanno eseguito 108 controlli (parchi, strade, attività commerciali). Hanno assunto 66 autocertificazioni e accertato 3 violazioni. A questa attività si somma quella svolta dai Carabinieri e altre forze dell'ordine.
SOLIDARIETA' ALIMENTARE
Nelle settimane scorse, tanti cittadini ce l'avevano chiesto: “Vorrei aiutare chi è in difficoltà: cosa posso fare?”
Ecco, adesso siamo in grado di dirvi tutta la rete di solidarietà alimentare che abbraccia la nostra comunità (fermo restando che ci sono tante iniziative silenziose, fra amici, vicini di casa, colleghi di lavoro, ecc... per le quali porto il sentito ringraziamento anche dell'Amministrazione).
I tre supermercati presenti nel nostro comune (la Despar è chiusa) presentano iniziative diverse, alcune delle quali organizzate dai marchi a livello nazionale, ma che sono tutte collegate con i bisogni locali della nostra comunità di Campogalliano. Questo ci fa un gran piacere!
1) CONAD - “Fai la Spesa col Cuore”: i clienti possono riempire una borsina con beni di prima necessità, pagarla alla cassa e lasciarla nel cestone apposito. Le spese vengono poi raccolte direttamente dal negozio e portate alla nostra Caritas parrocchiale.
2) COOP - “Dona la Spesa”: Si possono donare 1 o 5 euro direttamente alla cassa. Il valore sarà destinato direttamente alla Caritas parrocchiale. Si possono anche utilizzare i punti spesa: le modalità le potete trovare direttamente in negozio.
3) ECU - “Progetto Spesa Sospesa” : i clienti possono acquistare alla cassa un buono spesa di 5, 10 o 25 euro. Il negozio consegnerà i buoni ai Servizi Sociali del Comune, in collegamento con la Caritas.
Oltre a queste iniziative nei supermercati, è sempre possibile fare un versamento sul CONTO CORRENTE che come Comune abbiamo appositamente aperto: sono già arrivate varie donazioni da parte di cittadini e imprese. Vi ringrazio davvero di cuore. Continuiamo così, perché la ripresa sarà difficile.
Ci tengo a sottolineare due aspetti.
Il primo riguarda la Caritas locale. Avete visto che la nomino spesso. Sono anni che il Comune di Campogalliano ha una convenzione con la parrocchia, soprattutto per gli aiuti alimentari: c'è un'ottima collaborazione fra i Servizi Sociali comunali e i volontari della Caritas, preparati e ormai esperti nel curare le relazioni con le persone e le famiglie che hanno più bisogno. Ovviamente tutti gli abitanti si possono rivolgere alla Caritas: nessuna distinzione né tantomeno discriminazione, di nessun tipo.
Il secondo è questo: non dobbiamo vergognarci di aver bisogno degli altri, della comunità. Siamo stati abituati a “fare qualcosa per gli altri”, ad "aiutare i poveri", ad “aiutare” chi ha bisogno. Meno spesso ci diciamo che tutti, ma davvero tutti, possiamo aver bisogno degli altri, in un momento della nostra vita. A volte i poveri possiamo essere noi. A volte anche perbisogno materiale. Magari qualcuno ha appena fatto un investimento importante e subito dopo, a causa del coronavirus, è rimasto senza lavoro. Io penso (e lo dico sempre anche ai miei figli) che bisogna vergognarsi solo quando si fa del male.
Quindi, cari campogallianesi, davvero, possiamo contare sulla nostra Comunità con la C maiuscola. Fatelo, se la difficoltà è troppo grande da sopportare da soli.
Un abbraccio a tutti.
Un abbraccio strettissimo a chi è malato, con l'augurio di guarire presto.
Grazie ai titolari e ai gestori dei supermercati e degli altri negozi, grazie a chi ha donato e a chi sta per farlo.
Statemi bene tutti.
Buona serata
La sindaca
 
 

Leave a comment

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non consentito.

I nostri sostenitori