Buoni spesa al via lunedì. Ecco come fare

A partire da lunedì 6 aprile i cittadini dei comuni dell'Unione delle Terre d’Argine potranno richiedere i buoni spesa destinati alle famiglie in difficoltà economica. Misura possibile grazie ai fondi di emergenza erogati dalla Presidenza del Consiglio con l'Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020.

Al Comune  di Campogalliano destinata la somma di € 46.664.

Il fondo straordinario di emergenza destinato ai comuni è da impiegare nell'acquisizione di buoni spesa o da utilizzare per l'acquisto di generi alimentari e di prima necessità presso gli esercizi commerciali elencati nei prossimi giorni.

Per il nostro Comune le modalità di richiesta sono le seguenti:

MODALITA' DI PRESENTAZIONE

1) La domanda potrà essere effettuata direttamente online dalle ore 8.30 di lunedi 6 alle ore 19.30 di mercoledì 8 aprile 2020. Il modulo da compilare e inviare è disponibile qui o  sul sito dell’Unione .

N.B: è dato obbligatorio per la compilazione della domanda un indirizzo email o un numero di cellulare.

 

2) Solo per chi NON avesse a disposizione l’accesso a internet è possibile compilare il modulo per via telefonica chiamando i numeri 059 899 453 - 059 899 464 - 059 899 465 - 059 899 466. I numeri sono attivi da lunedi 6 aprile a mercoledì 8 aprile dalle 8,30 alle 19,30.

(Si prega i cittadini  di non recarsi presso gli uffici comunali in quanto non verranno aperti al pubblico per questa pratica).


ATTENZIONE! Le domande non verranno evase in ordine di arrivo ma verranno valutate al termine del periodo secondo i criteri specificati. Pertanto non è di alcuna utilità chiamare o inviare i moduli per primi.

BENEFICIARI:

I destinatari di questo sostegno sono i cittadini residenti nel Comune di Campogalliano che, a causa dell’emergenza epidemiologica da virus Covid-19, si trovano in almeno una delle seguenti condizioni:

 

□ Perdita di lavoro senza ammortizzatori sociali

□ Mancato inizio lavoro stagionale

□ Perdita di lavoro precario

□ Sospensione o forte contrazione dell’attività di lavoro autonoma

□ Perdurare della condizione di inoccupazione o di indigenza

□ Attesa di ammortizzatori sociali non ancora liquidati

Si dovrà anche dichiarare di non percepire reddito di cittadinanza o altro sostegno economico e di non avere rendite mobiliari o immobiliari superiori a 5000 euro al 31/3/2020.

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO PER FAMIGLIA

I nuclei familiari con un solo componente percepiranno la somma di 150,00 € maggiorata di altri 50 euro per ogni ulteriore membro fino al massimo di 500 euro. Il contributo è UNA TANTUM.

NB: Qualora il numero delle richieste fosse maggiore della disponibilità del fondo, una volta raccolte e valutate le domande, l’Amministrazione si riserva di diminuire l’entità del contributo per famiglia,  o di decidere altre forme di aiuto, al fine di accogliere la maggior parte di domande possibile.

CRITERI DI DISTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO

I buoni verranno distribuiti seguendo il seguente criterio:

In prima istanza saranno soddisfatte le domande dei cittadini attualmente implicati in almeno una delle suddette condizioni elencate; in seconda istanza (e solo se ci saranno ancora fondi) saranno accolte le domande di coloro che percepiscono altri sostegni come il reddito di cittadinanza o dispongono di rendite immobiliari o mobiliari superiori a 5000 euro al 31/03/2020.

 

MODALITA’ DI UTILIZZO DEL CONTRIBUTO

Il contributo riconosciuto sotto forma di buoni spesa, potrà essere utilizzato esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari e/o prodotti di prima necessità presso gli esercizi commerciali presenti nel Comune aderenti alla misura (l’elenco verrà pubblicizzato nei prossimi giorni). Solo se hai autorizzazione allo spostamento dal tuo Comune di residenza per motivi di lavoro e/o salute, potrai spendere i buoni nel circuito GDO o presso gli esercenti di altri comuni che hanno aderito all'acquisizione dei buoni "DAY".

Leave a comment

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non consentito.

I nostri sostenitori