Redazione

Redazione

Coronavirus: Messaggio della Sindaca 7 Aprile

Buonasera, carissimi campogallianesi.
Eccomi per il consueto appuntamento bisettimanale sulla situazione sanitaria attuale a Campogalliano e altre notizie.
Campogalliano:
- 14 persone positive al Covid19, di cui 11 con sintomi lievi che si stanno curando a domicilio e 3 ricoverate
- 11 persone in isolamento domiciliare. Queste persone non sono attualmente malate, sono i ”contatti stretti”, o persone che devono rispettare la quarantena perché rientrate dall'estero.
- Stessi dati di venerdi scorso, quindi.
Sono contenta di poter dire che non abbiamo nuovi decessi e che abbiamo 2 nuove guarigioni.
La situazione sanitaria a Campogalliano, come vedete, è cautamente buona.
Anche a livello regionale i dati sono un po' più rincuoranti, ma non dobbiamo assolutamente pensare di esserne fuori, anzi!
Attenzione sempre estrema: niente contatti fisici al di fuori della famiglia.
Massima precauzione al di fuori della porta di casa nostra: non solo nei luoghi di lavoro, al supermercato o lungo la strada, ma anche coi vicini di casa, lungo le scale dei condomini, nei cortili.
Usiamo il BUONSENSO: è evidente che due bambini potranno chiacchierare/cantare/giocare stando, ad esempio, ognuno sul proprio balcone. Ma i bambini non devono giocare con gli stessi oggetti.
Applichiamo una prospettiva altruista: tu non sei cattivo perché puoi contagiarmi, magari non lo sai... o forse sono io che magari sono positivo al virus e non so di esserlo, e quindi ti potrei contagiare.
Non mi stancherò mai di ripetere che il rispetto delle regole deve sempre essere accompagnato da empatia e solidarietà nei confronti degli altri.
Ricordiamoci che un sorriso, seppur dietro alla mascherina, è più fruttuoso di uno sguardo incattivito o triste.
L'approfondimento di oggi riguarda le
MASCHERINE
Ne stiamo sentendo tante, sulle mascherine... ma io sono un sindaco e vi do solo le notizie ufficiali del sistema pubblico: governo, regione e sanità pubblica.
Avrete letto che la Regione Emilia-Romagna sta per distribuirne ai Comuni tramite la Protezione Civile. Non so ancora darvi notizie precise perché l'incontro organizzativo e operativo in Regione sarà fra poco, prima di stasera.
Domani vi daremo notizie più precise. Ma vi anticipo che non ce ne sarà una per ogni cittadino.
Intanto, però vi posso dire che potete trovare mascherine sia alla nostra farmacia comunale sia alla farmacia privata, con cui siamo in costante relazione.
Alla nostra farmacia comunale potete attualmente trovare le mascherine chirurgiche, con trattamenti antimicrobici, lavabili, fatte in Italia, a euro 6,50, e le mascherine usa e getta a 90 cent l'una, pacco da 5, tot. 4,50.
Alla farmacia privata potete attualmente trovare mascherine chirurgiche a euro 1,50 e le.Fp2 a euro 6,50
Ho voluto mettere brevi descrizioni e prezzi per dirvi che siete liberi di scegliere il prodotto che preferite.
Ci tengo a sottolineare il fatto che entrambe le farmacie applicano ricarichi bassissimi, giusto per coprire i costi accessori. Entrambe hanno fatto anche donazioni, su canali diversi per esigenze particolari.
Mi auguro abbiate l'educazione e l'intelligenza di non abbandonarvi a rozze battute sulle "creste" e a paragoni con altri venditori... l'erba del vicino sembra sempre più verde, se non vi intendete d'erba.
L'ultimo aggiornamento ė sui controlli.
Da martedi scorso (quando vi ho fatto il primo resoconto sui controlli), i nostri agenti di Polizia Locale hanno svolto 16 pattugliamenti per un totale di 134 controlli. 60 autocertificazioni assunte. 1 sanzione per spostamento non autorizzato.
A questi controlli vanno aggiunti quelli svolti dai Carabinieri.
Vi abbraccio tutti.
Un abbraccio strettissimo e un augurio di pronta guarigione ai malati.
Buona serata.
Statemi bene, campogallianesi!
La sindaca

 

Da mercoledì tre milioni di mascherine gratis dalla Regione

Tre milioni di mascherine saranno messe a disposizione gratuitamente dalla Regione per tutti i cittadini dell’Emilia-Romagna.

Di queste, un milione viene destinato al sistema delle imprese, per garantire il rispetto dei rigidi requisiti di sicurezza qualora dovessero concretizzarsi ipotesi di graduali riaperture in alcuni comparti economici.

Nel momento in cui si rafforza la risposta sociale e individuale contro il Coronavirus, con la conferma di misure regionali ulteriormente restrittive rispetto a quelle nazionali, si vuole incentivare il più possibile l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale soprattutto nei luoghi chiusi come i servizi essenziali e gli esercizi di vendita, a partire dagli alimentari, la cui attività non è stata sospesa. Per ovviare alle difficoltà di chi non riesce a reperirle, la Regione è pronta a partire con questa prima fornitura.

A partire da mercoledì 8 Aprile, le mascherine saranno distribuite ai Comuni tramite la rete della Protezione civile regionale dei COC, i Centri operativi comunali. I Comuni provvederanno quindi a renderle disponibili attraverso le modalità che riterranno più efficaci e che potranno passare anche per le farmacie e parafarmacie o punti come edicole e tabaccherie.

“Siamo abituati a parlare con fatti concreti e realizzabili- afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini- e lo stesso proviamo a fare in questo caso. Mettiamo subito a disposizione un numero di mascherine pari a tre emiliano-romagnoli su quattro, con l’obiettivo di proseguire a farlo sulla base di quelle che saranno le reali esigenze e dopo aver garantito i dispositivi di protezione in primo luogo a chi è in prima linea ogni giorno, e cioè gli operatori sanitari e socioassistenziali. Senza proclami, intendiamo continuare a fare tutto ciò che è possibile e necessario fare per fermare il contagio”.

E’ infatti prevista la possibilità di aggiungere nuove forniture per i cittadini nei giorni successivi, in base a un monitoraggio delle reali esigenze e sulla base dell’approvvigionamento dei dispositivi sia dal livello nazionale, vista l’intenzione del Governo di procedere con sempre maggiori quantitativi, sia dalla produzione regionale, oltre che delle commesse che la Regione sta realizzando in prima persona. Prima di tutto, però, si continuerà a lavorare per garantire in primo luogo la fornitura di mascherine e dispositivi di protezione individuale a tutto il personale sanitario, dei servizi socioassistenziali (Case riposo anziani e Case famiglie) e delle professioni sanitarie. La sicurezza di chi lavora in prima linea resta la priorità.

Buoni spesa al via lunedì. Ecco come fare

A partire da lunedì 6 aprile i cittadini dei comuni dell'Unione delle Terre d’Argine potranno richiedere i buoni spesa destinati alle famiglie in difficoltà economica. Misura possibile grazie ai fondi di emergenza erogati dalla Presidenza del Consiglio con l'Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020.

Al Comune  di Campogalliano destinata la somma di € 46.664.

Il fondo straordinario di emergenza destinato ai comuni è da impiegare nell'acquisizione di buoni spesa o da utilizzare per l'acquisto di generi alimentari e di prima necessità presso gli esercizi commerciali elencati nei prossimi giorni.

Per il nostro Comune le modalità di richiesta sono le seguenti:

MODALITA' DI PRESENTAZIONE

1) La domanda potrà essere effettuata direttamente online dalle ore 8.30 di lunedi 6 alle ore 19.30 di mercoledì 8 aprile 2020. Il modulo da compilare e inviare è disponibile qui o  sul sito dell’Unione .

N.B: è dato obbligatorio per la compilazione della domanda un indirizzo email o un numero di cellulare.

 

2) Solo per chi NON avesse a disposizione l’accesso a internet è possibile compilare il modulo per via telefonica chiamando i numeri 059 899 453 - 059 899 464 - 059 899 465 - 059 899 466. I numeri sono attivi da lunedi 6 aprile a mercoledì 8 aprile dalle 8,30 alle 19,30.

(Si prega i cittadini  di non recarsi presso gli uffici comunali in quanto non verranno aperti al pubblico per questa pratica).


ATTENZIONE! Le domande non verranno evase in ordine di arrivo ma verranno valutate al termine del periodo secondo i criteri specificati. Pertanto non è di alcuna utilità chiamare o inviare i moduli per primi.

BENEFICIARI:

I destinatari di questo sostegno sono i cittadini residenti nel Comune di Campogalliano che, a causa dell’emergenza epidemiologica da virus Covid-19, si trovano in almeno una delle seguenti condizioni:

 

□ Perdita di lavoro senza ammortizzatori sociali

□ Mancato inizio lavoro stagionale

□ Perdita di lavoro precario

□ Sospensione o forte contrazione dell’attività di lavoro autonoma

□ Perdurare della condizione di inoccupazione o di indigenza

□ Attesa di ammortizzatori sociali non ancora liquidati

Si dovrà anche dichiarare di non percepire reddito di cittadinanza o altro sostegno economico e di non avere rendite mobiliari o immobiliari superiori a 5000 euro al 31/3/2020.

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO PER FAMIGLIA

I nuclei familiari con un solo componente percepiranno la somma di 150,00 € maggiorata di altri 50 euro per ogni ulteriore membro fino al massimo di 500 euro. Il contributo è UNA TANTUM.

NB: Qualora il numero delle richieste fosse maggiore della disponibilità del fondo, una volta raccolte e valutate le domande, l’Amministrazione si riserva di diminuire l’entità del contributo per famiglia,  o di decidere altre forme di aiuto, al fine di accogliere la maggior parte di domande possibile.

CRITERI DI DISTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO

I buoni verranno distribuiti seguendo il seguente criterio:

In prima istanza saranno soddisfatte le domande dei cittadini attualmente implicati in almeno una delle suddette condizioni elencate; in seconda istanza (e solo se ci saranno ancora fondi) saranno accolte le domande di coloro che percepiscono altri sostegni come il reddito di cittadinanza o dispongono di rendite immobiliari o mobiliari superiori a 5000 euro al 31/03/2020.

 

MODALITA’ DI UTILIZZO DEL CONTRIBUTO

Il contributo riconosciuto sotto forma di buoni spesa, potrà essere utilizzato esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari e/o prodotti di prima necessità presso gli esercizi commerciali presenti nel Comune aderenti alla misura (l’elenco verrà pubblicizzato nei prossimi giorni). Solo se hai autorizzazione allo spostamento dal tuo Comune di residenza per motivi di lavoro e/o salute, potrai spendere i buoni nel circuito GDO o presso gli esercenti di altri comuni che hanno aderito all'acquisizione dei buoni "DAY".

Prorogati i termini per l’iscrizione ai nidi d’infanzia comunali

Prorogati al 9 maggio 2020 i termini per l’iscrizione ai nidi d’infanzia comunali e convenzionati e allo Spazio Bambini Tartaruga dell’ Unione Terre d’Argine
A causa del protrarsi dell’emergenza da COVID-19, e al fine di agevolare le famiglie residenti nel territorio dell’Unione delle Terre d’Argine nell’iscrizione del proprio bambino al nido d’infanzia e allo Spazio Bambini Tartaruga per l’anno scolastico 2020-21, è stata prorogata la scadenza per la presentazione della domanda di ammissione fino al 09/05/2020.
Per informazioni t.ly/0jpmO
Subscribe to this RSS feed

I nostri sostenitori