30 anni di VillaBi. Le celebrazioni del weekend dedicate all’adolescenza.

Tre giornate di laboratori, musica e dibattiti per celebrare i trent’anni di vita di Villa Barbolini. Contenitore istituzionale di eventi e svago ma anche fucina di idee e visioni aperta a mode, influenze e sperimentazioni, “Villa Bi” venne inaugurata dall’amministrazione guidata allora dal sindaco Daniele Sitta il 20 dicembre 1989 con l’intento di fornire un luogo di incontro ai giovani campogallianesi.  Sede del Centro Giovani, della Ludoteca e di servizi come il Tavolo per l’adolescenza, oggi svolge un ruolo fondamentale di coordinamento tra le varie realtà locali impegnate in attività di politiche giovanili.

 “Se un’istituzione raggiunge questo traguardo in questo modo vuol dire che è vitale e continua a generare uno scambio nutriente – commenta Giulia Domati responsabile ai servizi Culturali, Ricreativi e alle Politiche Giovanili del Comune di Campogalliano – dire “andiamo in villa” è ormai un’espressione comune, identitaria e intergenerazionale che unisce nel presente sia il passato che il futuro”.

The kids are alright? (I ragazzi stanno bene?)  è lo slogan celebrativo scelto dall’amministrazione ispirato all’omonima canzone della rock band londinese The Who. Un quesito a cui si tenterà di rispondere durante una tre-giorni (sabato 14, domenica 15 e lunedì 16 dicembre) ricca di iniziative trasversali. Tra gli appuntamenti più attesi l’incontro-dibattito aperto ai genitori "Adolescenza in corso! Ci scusiamo per il disagio" che vedrà la partecipazione della dott.ssa Maria Corvese (Direttice del Centro di Psicologia dell’adolescenza dell’AUSL di Modena) in programma sabato alle ore 18 presso la sala Polivalente della Villa. Domenica invece grande ritorno a Campogalliano di Marino Neri, conclamato fumettista e illustratore già frequentatore di VillaBi, che presenterà il suo ultimo lavoro “Nuno salva la luna”, graphic novel per grandi e bambini ispirata ai temi dell’identità, dell’incontro e dell’ambiente.

Altre da questa categoria: « Sagra di Sant'Orsola 2019 Pcarìa 2020 »

Leave a comment

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non consentito.

I nostri sostenitori